6.12.07

Muji Muji


Nel mio vagabondare milanese mi sono spinto a entrare da Muji.
Me ne avevano parlato come una catena di negozi giappo carissimi e radicl chic da morire.
La prima affermazione è falsa mentre la seconda è tristemente vera.
Dico "tristemnete" perché la roba che c'è dentro Muji, tutta senza logo e con quei cazzo di colori neutri mi piace un sacco e una sporta e tra questo negozio e i giappo take-away, Milano mi sta rendendo un fighetto di merda.
Fortuna che ho i pantaloni strappati, la mia giacca da reduce e l'hardrock a proteggermi.

Nota di folklore: l'esperienza di portare Maurizio Rosenzweig in un negozio sado-chic e vederlo totalmente impanicato mentre la mia donna (sotto lo sguardo di una simpatica commessa transessuale) si è messa a provare le dimensioni di una gabbia, valeva da sola lo sbattito del viaggio.


Per il resto: il soggiorno milanese è praticamente finito.
Domani un pranzo d'obbligo alla Madonnina, poi la mostra di Lynch e poi via verso Napoli e il GAMECON.

p.s.
'sto abbastanza di merda in quanto a salute e rientrato a Roma devo fare una pausa e cercare di capire che cosa cazzo c'è che non va... per adesso faccio finta di niente e mi godo quanto è strano sentirsi innamorati a Milano.

p.p.s.
ma anche voi adesso il blog lo vedete in inglese?

9 commenti:

il.Benci ha detto...

si pure io lo vedo in inglese...

sabato mi facico raccontare da maurizio del negozio :P

Ten ha detto...

Si e la cosa si nota soprattutto quando si crea un post: i comandi sono tutti in inglese. Se rimangono in inglese non mi spavento: è il cantonese che mi allarmerebbe non poco.

rae ha detto...

ah ah ah

settimana prossima lo sfotto tantissimo!

Elydon ha detto...

Si anche io lo vedevo in inglese e al pop up di caricamento immagini mi dava una marea di errori.

Anzi pure adesso che posto il commento è tutto molto english!

Randall ha detto...

Forse l'Inghilterra sta ricominciando la colonizzazione. Aiuto!

Diego Cajelli ha detto...

Prevalga L'inghilterra!

Luigi Serra ha detto...

Si, anche io vedo il blog in inglese.

Giangidoe ha detto...

Io da Muji ci sono stato una volta a Torino, ed ho comprato soltanto un affare in legno per cuocere le cose a vapore (non so come si chiama, ma lo avevo già visto e lo desideravo).
Per essere un posto dal nome giapponese (ed io adoro la cultura giapponese), ho visto ben poca giapponesità. A parte i Kanji del nome della catena, di tipicamente giapponese non ho riconosciuto molto.
L'unica cosa che avrei comprato solo per vezzo è una t-shirt elasticizzata che si vende compressa ed incellofanata in un cubo di dimensioni Rubik.
Però c'erano anche delle mini casse in cartone molto carine.

luttazzi4ever ha detto...

E io che pensavo di essere l'unico!! I Blog si sono inglesizzati...l'inghilterra ci vuole conquistare...aiutooooooooooooooo!