3.7.12

If you wannabe my lover...





Dunque.
Se siete gente che gira su internet parecchio, e se siete interessati ai fumetti e al lavoro del sottoscritto, dovrebbe essere chiaro che c'è qualcosa di nuovo e di grosso in ballo.
In virtù di questa cosa, un paio di giorni fa ho postato questo annuncio sulla bacheca del mio profilo Facebook:


Ho bisogno di tre/quattro disegnatori, professionisti, per un progetto ben pagato e di alto profilo (il più alto possibile nel nostro paese).
Caratteristiche richieste:


- solidità nel disegno e nella narrazione.

- disegno realistico che non vada però a scapito del dinamismo e del carattere (niente disegnatori-soldatini tanto bravini quanto ingessati).

- capacità di rispettare le consegne.

- capacità di realizzare tavole anche in funzione del colore.

- abilità nel tratteggiare scenari realisti, sia urbani che naturali.

Se pensate di corrispondere al profilo, battete un colpo.


Ora, se mi conoscete e conoscete gli editori per cui pubblico, non vi dovrebbe essere difficile capire a cosa mi riferisco quando scrivo "un progetto ben pagato e di alto profilo (il più alto possibile nel nostro paese".

Ma mettiamo che voi non sappiate chi io sia e per chi lavori (sono egocentrico ma lo accetto).
C'è Google, esatto? Se vi capitasse di leggere una proposta di lavoro interessante ma proveniente da qualcuno di cui non conoscere una benemerita, non vi verrebbe spontaneo informarvi, prima di farvi avanti? Anche solo per evitare fregature, dico.
Vabbè, facciamo che siete persone che si fanno meno scrupoli di me.
Atteniamoci all'annuncio di lavoro e esaminiamolo punto per punto:

- Ho bisogno di tre/quattro disegnatori, professionisti...Concentriamoci sulla parola "professionista".
Che significa?
Che cerco gente che lavori come disegnatore.
Che LAVORI. Non che abbia l'aspirazione a lavorare.
A me sembra un concetto cristallino.

E allora perché tu, giovane aspirante uscito di fresco da una scuola di fumetto, hai pensato bene che parlassi con te? Perché tu, che hai il tuo album di Facebook pieno dei disegni che fai quando sei al telefono, ti sei sentito chiamato in causa? Sul serio, in cosa ho sbagliato nello spiegarmi?

- solidità nel disegno e nella narrazione
E allora perché tu che sei un illustratore, tu che sei un paesaggista, tu che fai solo character design, tu che costruisci modelli 3D e tu, che tutto quello che hai disegnato nella vita sono pin-up di supereroi, hai pensato bene di farmi perdere tempo?

- disegno realistico che non vada però a scapito del dinamismo e del carattere (niente disegnatori-soldatini tanto bravini quanto ingessati).
Perché tu, aspirante magaka, ti fai avanti? Perché tu, disegnatore di topi, mi proponi il tuo lavoro? Perché tu, artistoide del famolo strano, mi inondi la mail. Ma pensi che sia cieco?

- capacità di rispettare le consegne.
Non basta che mi dici che lo sai fare. Mi servirebbe un minimo di curriculum che me lo dimostri. 
E no, i tuoi amici che mi dicono che non fai mai tardi agli appuntamenti davanti al cinema, non contano.

- capacità di realizzare tavole anche in funzione del colore.
Che non significa che mi devi mandare i tuoi disegni acquerellati da tua zia, te lo assicuro.

- abilità nel tratteggiare scenari realisti, sia urbani che naturali.
Sfondi, hai presente? Quelle cose che dovrebbe esserci dietro le figure che disegni. No, non parlo di quel mucchio di linee cinetiche che usi tu.

Ma ok.
Me lo aspettavo.
Roba del genere succede ogni volta che si fa una ricerca di disegnatori pubblica.

Quello che invece non mi aspettavo, sono stati i modi.
Una volta, quelli che si proponevano ti facevano dannare perché ti inondavano la mail di allegati pesantissimi.
Oggi ti dicono robe tipo: "Oh, ho letto il tuo annuncio, se vuoi vedere la mia roba, vatti a guardare il mio blog.".
E badate, certe volte non ti indicano nemmeno l'indirizzo del blog.
Altri invece mi hanno indirizzato ai loro album di Facebook, dove io avrei potuto valutare il loro lavoro nella gloria della compressione delle immagini del social network di Zuckerberg.

In pratica, tu offri lavoro, e loro hanno il culo così pesante da non farti nemmeno un allegato.
Io, gente così, la scarto a prescindere e punto.

E sì, adesso non faccio fatica a immaginarmi il sorriso sulla faccia dei miei colleghi che "me lo avevano detto" che le cose sarebbero andate così, a fronte di una ricerca pubblica attraverso i social network. Però sono lieto di dire che, nonostante tutti i pazzi, gli illusi e i cafoni, di gente valida ne è uscita e oggi ho in mano una bella lista di nomi di disegnatori in gamba a cui far fare le prove.

Gente a cui io non avrei pensato se non avessi fatto quell'annuncio.
Quindi, sì ne è valsa la pena.
Ma che fatica.

29 commenti:

HulkSpakk ha detto...

Si, hanno tutti il culo abbastanza pesante, per ogni cosa. Condivido.

MIchele Ricciardi ha detto...

Devo salvarmi senz'altro il testo di questo post, è decisamente spronante!!
Purtroppo hai ragione e anche io mi sono riconosciuto fra le fila di coloro i quali hanno toppato. Per adesso naturalmente non ho nemmeno uno straccio di fumetto decente da presentare ma, dato che sto lavorando a due ovviamente per mio diletto, li porterò avanti per bene, in modo da aver qualcosa in mano per la prossima volta!

Alla prossima occasione...

comativa ha detto...

foto già usata in un tuo precedente post.
così per dire..

Watanabe ha detto...

La storia del vaia vedere il mio blog mi ha fatto schiantare.
Purtroppo è drammatica realtà.

RRobe ha detto...

Per Comativa: sì, ma ci stava bene.

giuseppeguida ha detto...

Ciao Roberto,sicuramente mi ci ritrovo anche io tra quelli che hai ritenuto poco idonei al tuo annuncio e me ne scuso,inviarti un curriculum mi sembrerebbe poco efficace anche se alcuni curriculum forse sono un pò pompati,ma in ogni caso i lavori miei "purtroppo"per il momento li puoi trovari solo qui...e sei mai ne avrai bisogno l'unico consiglio forse è quello di dargli un'occhiata....scusami ancora a presto.
guidagiuseppe.blogspot.com oppure sulla mia pagina di Facebook digitando giuseppeguida.
Ciao e buon lavoro.

RRobe ha detto...

Ciao, Giuseppe.
Adesso, senza volontà di offenderti, però ammetterai che questo messaggio sembra la messa in pratica di tutte le cose che stigmatizzo nel post?
Voglio dire: mi lamente di quelli che si propongono senza essere professionisti, con uno stile diverso da quello che cerco e inviandomi alla loro pagina FB o al loro blog... e tu che fai? Esattamente tutto questo.
Io nemmeno mi incazzo. Non capisco e basta.

Planetary ha detto...

La foto la ricordo anche io, ma dimentico chi fosse il bimbo.

RRobe ha detto...

Kurt Cobain.

giuseppeguida ha detto...

Infatti roberto non mi offendo affatto,anzi prendo spunto da un maestro per migliorarmi anche quando qualcuno cerca dei disegnatori....grazie ancora e consigliami quanto più possibile anche dove potrei pubblicare i miei lavori o meglio dove potrei presentarmi...io penso e ne sono certo che una segnalazione fatta da un maestro del fumetto come te ad una casa editrice è meglio di inviare un curriculum....ciò provato...e grazie ancora roberto.

laura scarpa ha detto...

la linkerò nei corsi online ... o lo fai tu? ;) Caro Rrobe su alcune cose il giovane disegnatore è cieco e speranzoso, ma su altre ... e lo sappiamo e non è solo da rete il problema, sai che telefonavano: sono un giornalista, vorrei lavorare per vori, che libri fate?
Ma soprattutto NON si può rimandare al proprio blog o peggio FB! (capito giuseppe?) cioè ANCHE al blog (NON a FB) ma mandando PRIMA 4 cose azzeccate. uufff che fatica RRobe, è per questo che non riusciamo a sentirci ;) ?

Artemisio ha detto...

ciao!
posso chiederti allora come preferiresti ti venissime mandato il curriculum? Io ho sempre mandato il curriculum+portfolio leggero e indirizzo al blog, perchè temevo di intasare la mail. E' meglio mandare poche jpg leggere?

Te lo chiedo senza alcun tono polemico eh!

Strato ha detto...

eh gli allegati via mail... ci si scherza sopra ma ti assicuro che è un prenderci.
A me è capitato che mi venisse espressamente chiesto da editor di non mandare allegati ma link a blog o portfolio.
Altri invece chiedono i jpeg. Altri invece solo pdf. Altri invece jpeg su un cd da inviare a via Kazzincul n° 23z pilastro ovest sesta buchetta della posta solo nelle notti di luna piena.
Quindi in sostanza vattelapesca.

Ma alla fine, se ne è valsa la pena, poteva andare peggio, suppongo :)



Però concordo, presentare robe via facebook non si fa e basta, a prescindere. Diamo una minima parvenza di professionalità, eccheccazzo.

marco ha detto...

per la serie dei consigli: giancarlo caracuzzo, velocotà e qualità

RRobe ha detto...

Per Artemisio: va benissimo qualche allegato e l'indirizzo al blog.

giuseppeguida ha detto...

VABBUONO LAURA...si ne prenderò atto...anche del tuo consiglio come ho fatto sempre....cercherò di tenere di più gli occhi aperti...sti azz... di rayban di m...devo cambiarla assolutamente....a presto roberto...ciao!!!!!!!

Artemisio ha detto...

grazie per la risposta RRobe :D

[_-_] ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
RRobe ha detto...

recchioni.roberto@gmail.com

GIANLUCA GAROFALO ha detto...

Orcoboja!

In effetti, ho dato talmente tante cose per scontate che mi sono comportato da cafone.
Mi dispiace sinceramente.
Scusami.

KoShiatar ha detto...

Mi hanno chiesto link in parecchi, specificando espressamente di evitare gli allegati (soprattutto col fatto che lavorando come colorista, inevitabilmente le immagini sono pesanti). Perciò se vuoi che ti si mandino invece gli allegati in mail, lo dovresti dire chiaramente.
Io ho volutamente aspettato a inviare materiale, visto che il mio momento, come hai detto tu, viene casomai più avanti.

Planetary ha detto...

Diamine ragazzi se c'avete il terrore di mandare allegati pesanti caricate su Dropbox, Google Drive, Skydrive, insomma la soluzione si trova :)

PS: Cobain, ecco, chissà perchè m'era venuto in mente Hughes.

CREPASCOLO ha detto...

La compilazione dei curricula in Italia è considerato un mistero
( quindi da non indagare e di cui non è dato lo scioglimento ) e sarebbe già un progresso fosse retrocesso a segreto ( di cui è possibile spagare il marchingegno, come direbbe Aldo Maccione ).
Qualche regoletta che vale per la presentaz in qualsiasi campo:
1) un primo foglio con gli scarni dati anagrafici da abbracciare con un singolo sguardo che va da sinistra a destra ( anche x gli aspiranti mangaka )
l'ideale è il titoletto a sinistra ( es titolo di studio ) ed il suo svolgimento a destra ( diploma alla Joe Kubert School )
in coda, ma qualsiasi persona preposta alla visione del curriculum vitae sarà grata di una eventuale omissione, possono essere indicati gli hobbies, cercando di evitare trombonate woodyalleniane come " organizzo brainstorming per start-up nel campo del terziario avanzato "
2) un secondo foglio con l'elenco, in ordine cronologico inverso, di tutti i lavori ( Frank Miller inizierebbe da Holy Terror e diiffcilmente ci infliggerebbe info sulla sua run x John Carter di Marte )
3) Grammatica e sintassi ineccepibile. In un Paese che ha il 36 % di disoccupazione giovanile ed un elevatissimo numero di laureati in materie umanistiche ed alle lettere collaterali, è inverecondo il numero di domande di collaborazione scritte in un modo che avrebbe fatto la fortuna del maestro Marcello D'Orta.

Artan ha detto...

Il titolo e' a dir poco racapricciante :)

Fabio D'Auria ha detto...

Planetary, ma se l'aspirante usa i servizi che hai elencato, sempre un link manda, e anzi, costringe ad un passaggio in più, ovvero scaricarsi la roba.

Confermo che molti editor preferiscono un link ad una gallery online, altri qualche jpg da far girare in redazione, sempre meglio specificarlo.

Planetary ha detto...

@Fabio
Sì e no. Nel senso, tanto anche come allegato la roba se la dovrebbe scaricare (e insieme a quella di decine e decine di altre persone), quindi io farei l'accortezza di caricare tutto su uno spazio esterno per non intasare la mail del ricevente che poi si guarderà la roba con calma. Inoltre il sito web può essere dispersivo, perchè ci trovi i fumetti, le illustrazioni, gli scketch, le colorazioni, spesso tutto assieme in modo confuso e con jpg a bassa risoluzione e magari pure coi watermark (che nessuno come i wannabe è più terrorizzato di farsi fregare le immagini).

Athanasius Pernath ha detto...

non capisco il riferimento ai mangaka

non è che voglio sconquassare i coglioni per partito preso, sono sinceramente curioso. forse ho letto i manga sbagliati per capire il discorso tecnico.

comunque se ti chiama Q Hayashida, prendila. :)

The Passenger ha detto...

per curiosità: le prove gliele pagate?
ps non è una domanda provocatoria ^__^

Elena Accenti - latte e sangue ha detto...

deh ? gli annunci di lavoro si fanno cosi' ??